UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI ROMA

“ La Sapienza ”

 Master Internazionale Biennale di secondo livello in “Implantologia Orale e Restaurazioni Protesiche”direttore Prof.Manlio Quaranta

PERIMPLANTITI

ED IMPLANTOPLASTICA

 

DOTT.MARCELLO MORENO BISEGNA

 Introduzione

Perimplantiti

Fondamentalmente le complicanze relative al fallimento degli impianti possono essere ricondotte a due categorie quelle biologiche equelle meccaniche.

Quelle biologiche si distinguono in base al periodo di insorgenza in :

-precoci perche' portano alla mancata osteointegrazione dell'impianto

-tardive legate alla infezione batterica.

Quelle meccaniche sono da imputare ad un inadeguato studio preliminare che non tenendo conto delle sovrastrutture e della morfologia implantare determinano uno stress tale da non sopportare il carico masticatorio
La prevalenza delle complicanze biologiche e' relativamente bassa.In una ricerca di revisione del 2002, di 43 articoli scelti dalla letteratura su criteri di scientificità metodologica e di sovrapponibilità, hanno fornito come prevalenza della fibrointegrazione precoce valori compresi fra lo 0,71 e il 7,4%. I disturbi sensoriali, dovuti evidentemente a programmazione e operatività chirurgiche inadeguate, erano presenti nell'1-2% dei pazienti, per le perimplantiti ammontavano allo 0,32-9,7% dei casi.
Tali complicanze sono spesso distribuite in modo differente rispetto alla macro- e micro-morfologia implantare. Si e' notato che gli impianti con superficie liscia presentano una incidenza più alta di mancata osteointegrazione precoce, mentre quelli a superficie porosa risultano legati a maggior percentuale di complicanze tardive da infezione batterica. Le complicanze di tipo bio-meccanico si caratterizzano per la progressiva distruzione dell'interfaccia osso-impianto che rappresenta l'osteointegrazione; ammontano al 2,1-5,80% dei casi. Le fratture sono presenti con una frequenza molto bassa sopratutto da quando non sono più utilizzati i cilindri cavi fra le sistematiche implantari oggi utilizzate;per cio' che riguarda i danni meccanici alle sovrastrutture siamo ad una prevalenza di 0,48-2,0%.

 

 

 


 

 

15:26 22-10-2017

© Copyright 2005 Isis